Vivere alle canarie

+34 928 53 66 85 vivereallecanarie@yahoo.com

Menu
Fiscalità

LA FISCALITA’ ALLE ISOLE CANARIE

Uno dei piu’ popolari errori e’ considerare le Canarie un paradiso fiscale, questo e’ assolutamente falso, queste splendide isole fanno parte della Spagna e quindi dell’Unione Europea.

Ricordiamo quindi che le Isole Canarie (contrariamente a quanto affermano diversi consulenti poco preparati in questa specifica materia) NON sono “Paradisi Fiscali” e NON sono quindi inserite nella “Black List” di riferimento utilizzata da parte di tutte le Autorità e Funzioni competenti in materia di fiscalità e tributi. Con l’entrata in vigore di disposizioni del Governo Spagnolo, mirate a promuovere lo sviluppo economico e sociale e la diversificazione produttiva dell’area, l’arcipelago delle Canarie (intendendo tutte le Isole ; Tenerife, Gran Canaria, Lanzarote, La Gomera, El Hierro, La Palma e Fuerteventura) viene dichiarata Zona Specaile ed offre prospettive interessanti per gli investitori ed imprenditori.

Considerato tutto questo le Isole Canarie  godono di importanti agevolazioni ad interesse di tutti coloro fossero interessati ad investire aprendo attivita e costituendo societa’.

Promuovendo in questa zona una bassa imposizione fiscale e con la concessione di agevolazioni tributarie per lo sviluppo di nuove imprese, la Spagna vuol far diventare le Canarie una zona centrale e, grazie alla sua posizione a livello marittimo tra Africa, Europa e America del Sud, particolarmente strategica.

In canaria non viene riconosciuta l’ I.V.A. benche’ esiste una tassa parallela chiamata I.G.I.C., ANCHE IN QUESTO CASO UN EVIDENTE SITUAZIONE OTTIMALE CANARIA

IVAIGIC

Le isole canarie sono integrate nel territorio doganale europeo, pur non dovendo sottostare all’applicazione dell’IVA ne’ di alcuna delle tasse speciali esistenti in europa.L’arcipelago canario gode di un Regime Economico e Fiscale ( REF ) differenziato che favorisce lo sviluppo economico e sociale delle isole e compensa gli effetti dell’insularitá.
Il REF canario contiene una serie di incentivi e deduzioni fiscali relativi alla creazione e sviluppo delle attivitá impresariali, contemplati nella normativa spagnola ed autorizzati dalle istituzioni della UE :

LA ZONA ZEC

4a791b518c8b43ff90e8c5406b1e936azona_zec1.jpg

 

La ZONA ZEC , cioe’ la zona speciale #canaria,  creata nel quadro del REF (Regime Economico e Fiscale delle Canarie) ha una fiscalita’ MOLTO RIDOTTA, allo scopo di invogliare ed agevolare nuovi insediamenti commerciali, e’ evidente che tutto questo ha lo scopo di promuovere lo sviluppo economico delle isole.

In Realta’ di ” ZONA ” oggi ha ben poco in quanto da Gennaio 2015 e’ stata estesa la possibilita a qualsiasi zono dell’ arcipelago, non piu’ limitando il progetto a specifiche ed uniche zone.

MA IO POSSO ACCEDERCI?

Per poter accedere allo ZEC bisogna verificare che la vostra attivita’ sia presente nel registro delle ATTIVITA’ PERMESSE, considerando comunque che potranno godere di questa possibilita’ tutte quelle attivita’ commerciali ed industriali che non avranno a che fare con il cliente finale ( quindi la classica signora che acquista al negozio ) ma che commercializzeranno con rivenditori e distributori.

In base alla scelta dell’ isola avrete la condizione OBBLIGATORIA di assumere dai 3 ai 5 dipendenti e di investire dalle 50.000 € alle 100.000 €.

 

VANTAGGI FISCALI

Gli enti ZEC sono soggetti all’imposta sulle società vigente in Spagna, ma godono di un’aliquota agevolata del 4%.

 

RIC

ric
RISERVA PER INVESTIMENTI ALLE CANARIE

La Riserva per Investimenti nelle Canarie (RIC) e’ diretta a tutte quelle aziende che hanno la possibilita’ di decidere di reinvestire il proprio il 90% del proprio utile in CANARIA,  con l’obiettivo di stimolare il ricorso a risorse proprie per gli investimenti, 

ALIQUOTE D’IMPOSTA

 

Captura de pantalla 2015-06-11 a la(s) 17.54.34

 

 

 

TASSAZIONE SUL REDDITO DEGLI IMMOBILI AI SOGGETTI NON RESIDENTI

Anche i soggetti non residenti pagano l’IBI su tutti gli immobili.

In Italia si paga l’imposta sugli immobili all’estero (IVIE) che è pari allo 0,76% del valore catastale

Non è dovuta alcuna imposta se l’importo da versare è inferiore ai 200,00 euro. 

 

TASSAZIONE DEI PROVENTI FINANZIARI

Captura de pantalla 2015-06-11 a la(s) 17.57.11

LO STAFF DI VIVERE ALLE CANARIE